Bene, se sei arrivato su questa pagina i casi sono due:

1 – sai cosa fa un copywriter e vuoi capire se posso andare bene per te

2 – non sai che cazzo fa un copywriter e vuoi saperne di più

(inizio dalla risposta alla 2)

Un copy è una persona che scrive, ma prima di scrivere pensa. Cerca di capire cosa sta cercando il suo cliente, quali sono i suoi obiettivi, e prova a tradurre tutto questo in una strategia e quindi in testi scritti.

Passiamo ai clienti.

Personaggione #1: il One man band.

È quello che “l’azienda l’ho messa su io e solo io so come raccontarla”. Poi ti mostra il sito e le brochure e ti metti le mani nei capelli. Non basta conoscere la grammatica per saper scrivere.

Personaggione #2: il diffidente.

È quello che ti scruta in silenzio e pensa, perché cazzo devo pagare uno per scrivere quando posso farlo da solo e risparmio? E ti domanda, per affidarti un lavoro, un tot di idee prima. Che poi si conserva per lui, non si sa mai.

Personaggione #3: l’entusiasta.

È quello che, se non facesse il lavoro che sta facendo, sicuramente farebbe il copy. Ma non ha tempo, purtroppo. E ti chiede due tonnellate di lavoro, consegna in pochi giorni e per pochi spicci.

Personaggione #4: l’uomo invisibile.

Vuole esserci ma non vuole apparire. Vuole comunicare ma non vuole metterci la faccia. Vuole testi personalizzati ma non ti dice nulla di lui.

Comunicare bene significa avere una personalità, tirare fuori la propria anima, essere autentici, essere coerenti. Avere testi belli e di qualità è importante, anzi decisivo per avere una comunicazione chiara, efficace, con stile e valori.

Una nuova campagna pubblicitaria?
Un video per promuovere la tua attività?
Testi persuasivi per il web?
Contenuti per i social network?
Una nuova presentazione aziendale?
Un blog aziendale per migliorare la presenza in rete?

 

Se vuoi parole belle, chiedile all’Armadillo.