Oggi sono settantenni

Senza categoria, Video

Nella seconda metà degli settanta l’Italia fu attraversata da un movimento non soltanto giovanile che mirava a scardinare istituzioni e potere politico. La rottura col passato passava anche attraverso nuovi linguaggi di comunicazione, nuovi mezzi, nuove forme di produzione. Le radio libere ne furono un esempio decisivo e di non ritorno. Libertà, creatività, controinformazione, ribellione, delegittimazione, autarchia, non senza una dose di omologazione e conformismo.

Un video documento interessante per capire l’oggi.