Se un sole alto splende sui Balcani

Senza categoria

Sole alto. Già il titolo suona diverso, evocativo. Premiato a Cannes 2015, il film del regista croato Dalibor Matanić racconta tre storie d’amore tra una ragazza serba e un ragazzo croato nella Jugoslavia ma in tre decenni diversi: la prima storia accade nel 1991 quando aleggiano tristi presagi di guerra, la seconda nel 2001 quando in ballo ci sono macerie e ricostruzione, la terza storia nel 2011 quando tutto sembra superato ma così non è. Ad interpretare le tre storie gli stessi due bravissimi attori, Goran Markovic e Tihana Lazovic.

Un film per capire, forse, o per riconciliarsi, o anche per congedarsi. Chi ha conosciuto i Balcani sa che quelle storie sono storie autentiche, storie di sofferenze e in fondo d’amore. Dove una “disperata vitalità” è forse l’unica ancora di salvezza.